La scrittrice con l’energia galattica

download-1.jpgYewande Omotoso 

download.jpg

La signora della porta accanto,                          ed. 66thand2nd

 

Erano soltanto le 8.00 del mattino, ma il messaggio l’ho scritto lo stesso. Mi sono detta che Antonia (la commerciale di 66thand2nd) avrebbe capito. È una donna fantastica con cui lavoro da quando ho aperto la libreria. Mi sono detta che se una libraia può andare a letto alle 2.00 di notte per una cena con l’autrice e alzarsi alle 6.00 per prendere un pullman e due treni per andare a lavorare il giorno dopo, una ‘addetta al rapporto con le librerie’ poteva ben aprire un occhio dopo il bip di un whatsapp alle 8.00. In più, dalla mia, avevo il tono entusiasta con cui la ringraziavo di avermi proposto la presentazione del libro di Yewande.

La chiamo per nome perché dalla prima conversazione telefonica (‘Raffaella! Sono già arrivata in stazione’ ‘Arrivo in cinque minuti’) ho capito che questa ragazza mi sarebbe rimasta nel cuore. Così è stato, senza se e senza ma. Alta, flessuosa ed elegante, Yewande ha un sorriso che stende. Ti fa capire dove sta il senso della vita. Con le sue dita lunghe, lunghissime, fa incantesimi come un direttore d’orchestra con la sua bacchetta. Con la sua voce profonda, che sa squillare per una risata, azzittisce i pensieri. Ti fa venire voglia di abbandonarti al suo racconto. Ti fa venire voglia di tenertela vicina per godere della sua schiettezza semplice e disarmante – e tutte le persone che sono venute quella sera me lo hanno detto, ‘Ma non possiamo farla stare con noi?’, e per nessuno dei miei ospiti queste parole sono state pronunciate. IMG_20180504_214344.jpg

Starsene in libreria, con buon cibo (grazie alla Locanda Bergamotto) e buon vino, in mezzo ai libri e a bellissime persone che hanno partecipato, discusso, domandato, fatto battute, riso, ecco, è una delle grandissime gioie della mia vita di libraia.

Sentire qualcuno dire: ‘Se non ci fosse la cena correrei a casa a leggere il suo libro!’ ecco, è un’altra.

Dico GRAZIE ogni giorno per aver scelto questo mestiere. Dico GRAZIE alle tante meravigliose persone che mi hanno aiutato e mi aiutano a farlo, giorno dopo giorno, in via Bergamo.

IMG_20180504_214250.jpg

Yewande è tornata il giorno dopo a salutarmi prima di andare a prendere il suo treno. Quale gioia. Le ho detto che rimarrà nei nostri cuori, che il suo libro è così bello, che sono felice di averla potuta ospitare. Lei, sorridendo dal suo metro e ottantacinque, mi ha detto di andarla a trovare, se vado in Sud Africa.

L’eleganza del suo cuore rimarrà per sempre tra le pareti di Virginia e Co. e nei nostri ricordi.

Una mia amica che era a quella cena partirà a breve per il Sud Africa (alcuni mesi fa mi aveva chiesto un libro da leggere di un autore o un’autrice del luogo per calarsi nell’atmosfera – e che gioia averla accontentata così! ‘Tu realizzi i sogni, mi ha detto’).

Quanta invidia.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...